Sul progetto

Fatico a immaginarmi uno sviluppo delle relazioni tra le Chiese d'Oriente e d'Occidente che non faccia riferimento alla Tradizione della Chiesa indivisa, cioè a quanto ci unisce nella storia del mondo cristiano. Una componente importante di questa Tradizione sono le raffigurazioni dei santi, vissuti in paesi diversi, ma venerati sia in Occidente che in Oriente — sia nella Chiesa cattolica che nelle Chiese ortodosse locali.

Io spero che l'incontro fra Papa Francesco e il Patriarca Kirill a Cuba nel febbraio 2016 inauguri una nuova pagina nella storia del dialogo tra il cristianesimo occidentale e orientale, un dialogo che non si è mai interrotto, anche se talvolta, anche recentemente, ha attraversato tempi difficili.

Nel corso dei secoli un posto particolare in questo dialogo è appartenuto all'arte — all'architettura sacra, alla scultura, all'arte applicata e, naturalmente, alla pittura di icone. Il XX secolo ha «riscoperto» l'icona orientale e, più in generale, la teologia dell'immagine, sia per la Chiesa ortodossa che per quella cattolica.

Il nostro progetto intende proseguire questo contatto fraterno e coinvolgere in esso artisti, iconografi, comunità cristiane, centri culturali e sale espositive tanto in Europa occidentale quanto in Russia.

Sergej Chapnin,
autore dell'idea e curatore del progetto

Finalità del progetto:
— Attirare l'attenzione delle comunità cristiane d'Oriente e d'Occidente sui carismi di santità e sui santi del primo millennio;
— Offrire una testimonianza comune, da parte di ortodossi e cattolici, delle radici cristiane dell'Europa contemporanea;
— Contribuire allo sviluppo della cultura cristiana contemporanea;
— Contribuire allo sviluppo di scambi culturali tra le comunità cristiane dei Paesi occidentali e della Russia.

Obiettivo del progetto: Creare e presentare attraverso un progetto espositivo una nuova iconografia dei santi del Belgio, della Gran Bretagna, Germania, Irlanda, Italia, Spagna, Francia e di altri Paesi europei, elaborandone la raffigurazione nell'ambito del canone iconico e contemporaneamente cercando di comprenderne il carisma non secondo un «cristianesimo astratto», ma a partire dalla realtà del XXI secolo. Che cosa dicono a noi, uomini di oggi, i santi? L'impegno principale del nostro progetto è quello di trovare una risposta a questa domanda.

Invitiamo a partecipare al progetto:
— Iconografi
— Diocesi
— Centri culturali
— Sale espositive

La prima presentazione del progetto «Volti dei santi della Chiesa indivisa» si è svolta nell'ambito del Laboratorio di arti sacre e architettura (15-17 luglio 2016, Sergiev Posad).

Il sito internet del progetto si aprirà nell'autunno 2016 e costituirà lo strumento informativo e organizzativo principale per la sua realizzazione, perché sarà in grado di raggiungere gli iconografi che vivono in città e paesi diversi. Sul sito verranno pubblicati i materiali di lavoro per i partecipanti: gli elenchi dei santi e (in alcuni casi) le misure suggerite per le tavole, testi delle Vite , materiali illustrati (icone, affreschi, miniature), documenti giuridici e in seguito la mostra virtuale delle icone scelte per il progetto espositivo.

Le mostre sono l'evento culturale centrale del progetto. Nella prima fase si svolgeranno in Russia, a Mosca (primavera 2017), e forse a San Pietroburgo. La seconda fase interesserà una serie di Paesi europei: siamo in trattative con Italia, Polonia, Germania e Spagna.

Fasi principali:
— Settembre - dicembre 2016 – formazione del gruppo dei partecipanti al progetto.
— Dicembre 2016 - marzo 2017 – realizzazione delle icone, lavoro della Commissione di esperti per vagliarle.
— Aprile - maggio 2017 – prima esposizione a Mosca.
— Giugno 2017 - dicembre 2018 – esposizioni in città della Russia e dell'Europa occidentale.

Organizzatori:
Autore e curatore del progetto:
Sergej Valer'evič Chapnin

Presidente del Consiglio dei Patrocinatori:
Vescovo Innokentij di Nižnij Tagil e Serov

Presidente del Consiglio degli Esperti:
Irina Konstantinovna Jazykova

Segretario generale:
Irina Glazova

Supporto informativo:
—  Bogoslov.ru, portale online
—  Blagovest-info, agenzia di informazione
—  Grad Petrov, emittente radio della diocesi ortodossa di San Pietroburgo
—  «Dary», almanacco
—  Rublev.com, rivista online